CULTURA: Romeo e Giulietta - un attimo prima della felicità

Autore: 3/21/2013
Un’atmosfera onirica circonda due innamorati sui quali veglia la Bianca Luna: sono Romeo e Giulietta, morti, ma ancora vivi nello spirito sebbene condannati all’eterno ritorno del proprio destino… quello scritto, anzi, manoscritto, dal loro “crudele” creatore Shakespeare.

Il palco dello Spazio Tertulliano è riempito da Vanessa Korn e Stefano Cordella, che incarnano i due personaggi con ardente delicatezza: spettrali nei corpi e nelle movenze, vivono di emozioni, alternando soliloqui a dialoghi nei quali è facile riconoscere tanto la drammatica autenticità dei due eroi, quanto l’identità di tutti gli animi semplici che sperano l’amore.

E così, mentre Romeo e Giulietta sono ingabbiati nella loro dimensione senza spazio né tempo, anche gli spettatori sono catturati in una dimensione parallela in cui sentono riecheggiare, dolcemente scandite dagli attori, le voci dei propri sogni d’eternità.

Uno spettacolo da vedere: “Romeo e Giulietta – un attimo prima della felicità” è un’interessante riscrittura collettiva, in cui i passi più noti del testo originale sono alternati da altri, completamente nuovi, che restituiscono umanità alle due icone, grazie alla regia di Fabrizio Visconti ma soprattutto all’intensa ed abile interpretazione dei due attori.
Allo Spazio Tertulliano di Milano dal 13 al 24 marzo 2013
Info su www.spaziotertulliano.it